itinerario:DISCESA SUL FIUME SERIO

Finalmente si parte;dopo tante volte in cui il fiume non era a regime o il tempo non permetteva di fare la discesa prescelta con i criteri di una giornata come si deve,ieri ci siamo sfogati.
Con la costante collaborazione del Parco del Serio per l’accesso,se no impossibile per il trasporto del materiale,e l’aiuto del mitico Boschi per il discorso logistico,siamo arrivati al varo in località Mozzanica,nel punto chiamato “ai vecchi”,per la partenza della discesa più attesa da me e Marco dato l’amore profondo per questo corso e le sue sponde ricche di storia,e praticamente mai godute se non da pastori o chi vive e lavora a ridosso dello stesso.

10441480_10203070544476334_4959681945613860876_n

DSCF6071

DSCF6072

DSCF6074
Subito in partenza,data la morfologia del corso,l’impegno per dirigere gli scafi e l’attenzione per dove la corrente ci portava,era già alto ma dopo poche curve la velocità del fiume,anche se sostenuta,ci dava,man mano più sicurezza e a breve il paesaggio ci faceva godere appieno della sua bellezza.
Un gregge di pecore,che brucava i campi circostanti le sponde,ci osservava con curiosità e belando noi stessi,sentivamo risposta collettiva di tutte le pecore facendo scoppiare in una fragorosa risata anche il pastore che le dirigeva lungo il fiume….tutti i presupposti per una giornata stupenda ormai erano consolidati.
Ogni tanto una pausa per due foto e qualche lancio a spinning non fruttuoso data la frega dei numerosi cavedani presenti,ci davano respiro a schiena e braccia;
10407485_10203070548676439_1550227962468898916_n

10426798_10203070550636488_5173376246254084227_n

10325336_10203070551516510_5533506708617497280_n

10404061_10203070548436433_3611329699648803498_n

10365918_10203070574597087_2767056039452006121_n

10352949_10203070572317030_4640520295126649748_n

10342492_10203070554356581_8460717460716584860_n

10340009_10203070574677089_8115541997577400420_n

10271506_10203070552996547_6062972975048595726_n

Comunque non lunghe le fermate,visto che non si sapeva bene la tempistica di tutto il percorso deciso,ci siamo date le tappe,sia obbligate,causa traverse non passabili con i kayak e quindi obbligati al trasbordo a mano,giusto appena dopo una di queste ci siamo fermati per un bel branzo a base di griglia e birra fresca;una breve pennichella e via di nuovo verso la meta.

DSCF6077

DSCF6076

DSCF6085

DSCF6086

DSCF6089

DSCF6088

DSCF6092

DSCF6091

Arrivati all’altezza del paese di Pianengo,un’altra traversa ci faceva fare il trasbordo e quello che ci aspettava era un’incognita e con enorme sorpresa per nulla noioso anche se tutto quello visto fino ad ora ci aveva lasciato a bocca aperta:pesci autoctoni in quantità,acqua che mi azzarderei quasi a bere e fauna terrestre stupenda con aironi cinerini,nitticore e gazzette che fanno del fiume un fantastico ecosistema per nulla disturbato dalla presenza umana tanto che al passaggio dei nostri scafi i pesci più grossi non si spostavano nemmeno.
Ancora un paio di passaggi impegnativi di cui uno dei quali ne ha a vuto la meglio su di me,facendomi fare un bel tuffetto,e siamo arrivati nei pressi di crema dove ci siamo trattenuti con un’oca selvatica bellissima;

DSCF6095

DSCF6096

DSCF6098

DSCF6100

DSCF6103

DSCF6105

DSCF6106

DSCF6104

10306088_10203070579917220_8078443735655772165_n

10390490_10203070580757241_8735716867433183030_n

10352560_10203070578237178_4825617520309960169_n

Ormai il corso del fiume era diventato più blando e tranquillo con ancora qualche sporadica rapidella che non destava la benchè minima preoccupazione,siamo arrivati,dopo circa 8 ore e mezza di viaggio alla meta prefissata al paese di Montodine,dove ci attendeva la macchina.

DSCF6104

DSCF6108

DSCF6109

DSCF6110

DSCF6113

DSCF6112

DSCF6114

DSCF6115

DSCF6111

DSCF6117

Spettacolare giornata,stancante si ma quando si va alla scoperta è sempre un piacere,se poi in ottima compagnia ancora meglio…grazie mille a Marco e a Francesco per il sucesso di questo splendido tour che ha permesso di scoprire posti bellissimi sia come paesaggio che come scoperta di punti di pesca meravigliosi che sicuramente visiteremo.
Una discesa per tutti coloro che in kayak qualcosa già sanno fare,non impegnativa ma particolarmente divertente con punti di relax totale.
Salutandovi vi lascio al video e per chi vuol avere maggiori informazioni contattateci pure
Alla prossima

Questa voce è stata pubblicata in Turismo e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>