Enduro Pike 2014 endine

Finalmente il gran week end è arrivato:si va ad Endine,spot che adoro e che mi regala sempre stupende giornate,per il primo Enduro pike organizzato dal Predator fishing club e l’associazione Pescatori Lago di Endine.
Se avete seguito il post che era stato messo,gli unici partecipanti a questa 2 giorni siamo stai io,insieme a Simone e Nello,che ringrazio vivamente per l’ottima compagnia e divertimento con cui si è improntato il lungo we.
Nello e io ci siamo trovati direttamente il venerdì pomeriggio così da sistemare il campo per bene e goderci i giorni di pesca appieno.
Finito il montaggio di tende e “cucina” ci siamo messi subito all’opera per recuperare le forze nell’attesa dell’arrivo di Simone.
Verso l’una e mezza il telefono squilla e Simone,incazzato con il telefono che l’ha spedito in giro per i monti,avvisa di un ritardo indesiderato che comunque,tra una chiacchera e l’altra,svanisce quando il socio arriva…si scarica tutto alla svelta e ci si sistema in tenda.

DSCF6130

DSCF6129

DSCF6126

La nottata,per me passa un po alla ghiaggio dato che,furbamente non ho chiuso la parte interna della tenda,dicendo pure:”ve..ma che spifferi qui dentro”…mentre Simone avendo il sacco a pelo bello greve e un sonno da paura ronfava beatamente….va bhè…mi faccio più furbo la prossima volta…
La mattinata comincia con il ritrovo alla casa del pescatore,dove tutti gli iscritti ricevono istruzioni e le caretelle per segnate le catture;colazione rapida e via verso gli scafi.

DSCF6137

DSCF6134

DSCF6138

DSCF6139

DSCF6141

DSCF6140

La partenza è stata sancita da un leggiro colpo di cannone,un magnum 31,e subito ci siamo portati verso nord dove,chi aveva le barche e pedalò sarebbero arrivati con molto ritardo rispetto a noi.
Dopo un’oretta dal via la canna messa a traina con il “killer” parte in un punto dove anche altre volte ho avuto attacchi,breve lotta e sale un rametto da 66 cm senza opporre molta difesa
DSCF6120

DSCF6142

DSCF6151

DSCF6147

La prima giornata finisce così cercando in lungo e in largo su tutto il lago ma senza risultati anche per colpa di un fastidioso vento che,ben insistente si era alzato come di norma nel pomeriggio in questo spot peralpino.
Il rientro è stato un tantinino faticoso :o-o :o-o ed anticipato rispetto alla gara per motivi fisici…un po di rilassamento muscolare per me e salamine per merenda,con pennichella,ci hanno fatto arrivare a sera ben rilassati anche se,come si dice dalle mie parti:”copat”…ammazzati….
A letto presto subito dopo una bella cena a base di paella e costine,la sveglia puntata alle 6,e la nottata passata meglio della precedente vola in un attimo….
Riprendiamo i destrieri e voliamo a fare colazione se no col cavolo che pagaiavo…
Partiamo per la seconda giornata,un po prima di quella precedente,ma sempre alla stessa stregua cioè a traina.
Prima da una parte poi dall’altra abbiamo girato ancora tutto il lago e la partenza sempre là e sempre nella stessa ora della precedente cattura…ma stavolta Simone era molto distante da dove mi trovavo e Nello era già in fase di rientro…quindi cerco una barca che mi desse una mano con le misurazioni e girato l’angolo del canneto trovo giusto giusto giusto la barca con il mitico Fausto,il presidente del predator fishing club,e Matteo de Falco e cameramen che ben volentieri mi aiutano a fare il tutto,anzi…fanno tutto loro…
DSCF6156

DSCF6158

DSCF6153

DSCF6152

DSCF6149

57 cm al metro(anche se credo lo misurassero meglio era qualcosina di più ma poco importa)è la prima cattura del giorno e la seconda del torneo
Ormai quasi all’ora di merenda ci ritroviamo io e Simone e mentre ci avviamo verso la Casa del pescatore per un panino la canna parte in maniera veramente decisa facendo cantare energicamente il cicalino del mulo lasciandomi a bocca aperta :cen quando un cosino da 47 cm affiora vicino alla scafo….speravo nel big pike ma anche stavolta solo nanetto….tanta manna visto gli armadi pieni in questo periodo però ci stava il finale con il botto….

Mangiato il panino decidiamo per il rientro disintegrati e con ancora tutto il campo da sistemare,ci siamo portati alle tende e con le poche forze rimaste abbiamo caricato il tutto sulle macchine in attesa delle premiazioni….

DSCF6161

DSCF6162

Stupenda cornice e gran finale anche che mi fa portare a casa il primo trofeo in kayak in acque interne….l’iscrizione al trofeo Mountain Pike sul lago di Levico in ottobre che farò in compagnia del primi due classificati da natante.
Un grazie all’organizzazzione,persone stupende,ragazzi volenterosi che hanno fatto del lago un posto veramente stupendo e lo stanno ancora aiutando con queste iniziative che porteranno al compimento del progetto dell’incubatoio per il luccio.
Grazie anche ai due compagni di avventura che come sempre abbiamo fatto un bel cincello ma pensando soprattutto alla pesca…

Questa voce è stata pubblicata in Fishing e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>